Il tango di Borges

 

Negli accordi ci sono antiche cose:

 l’altro cortile e la nascosta orditura.

Dietro le pareti sospettose

 il Sud custodisce un pugnale e una chitarra.

Quella raffica, il tango, quella diavoleria,

gli anni affannati sfida;

fatto di polvere e tempo, l’uomo dura meno della leggera melodia,

che solo e’ tempo.

Il tango crea un buio passato irreale

che in qualche modo e’ certo,

 un ricordo che non può esser distrutto lottando,

in un cantone del suburbio.

” tratto da ” Il tango” di Jorge Luis Borges

Il tango di Borgesultima modifica: 2009-11-23T11:25:00+01:00da gotan.blog
Reposta per primo quest’articolo

9 pensieri su “Il tango di Borges

Lascia un commento